La Confraternita a Frosinone… evento Polselli 2016

La Confraternita forma e raccoglie capacità tecniche di altissimo livello, si sa.

Ma quando Emiliano Polselli mi ha invitato al suo evento di Frosinone, devo ammettere che (dopo l’iniziale entusiasmo) ho vissuto bei momenti di preoccupazione. La sfida era fantastica: gestire uno stand per TRE GIORNI, sfornando fino a mille pizze al giorno, confrontandoci con una dozzina di professionisti… una cosa mai fatta prima… beh, grande entusiasmo, si certo, ma anche un filino di fifarella, ci sta.

L’evento, totalmente di beneficenza, era stato organizzato dal Molino Polselli, per offrire alla cittadinanza la possibilità di assaporare tipologie diverse di pizza, dalla classica, alla teglia, alla romana, alla napoletana, a quella fritta, dolce, ecc… fino al nostro stand, vocato alla “Pizza Gourmet“, in una cornice bellissima, della villa comunale di Frosinone e accompagata da ottima musica, per tre serate fantastiche.

_DSC7994

Noi avevamo a disposizione solo un grande forno a legna e nient’altro. Tutti gli altri “concorrenti” erano del posto e facevano base nelle loro belle pizzerie, tutte attrezzate e già super-collaudate, dove realizzavano il loro impasto per portarlo allo stand, ma noi no.

Abbiamo dovuto “progettare” e realizzare una pizzeria in quello stand, partendo da zero. Portandoci impastatrici, forni elettrici, frigoriferi (ah, Maurizio, senza di te saremmo stati disperati!), affettatrici, piano di cottura, padelle, cassette, stecche, rotelle, vassoi, persino gli strofinacci e il necessario per pulire.

Per tre giorni, ogni mattina abbiamo montato tutto e ogni sera abbiamo dovuto smantellare tutto.

Un impegno massacrante, che avrebbe spezzato la schiena a chiunque.

E invece…. il miracolo. L’intero gruppo ha risposto con il sorriso e la gioia, con la passione e l’impegno impossibile e per tre giorni, ogni mattina, si correva allo stand con la voglia di ricominciare.

DSC8674

Forse è stato anche merito dell’enorme successo ottenuto. Forse è stato quello che ci ha ricaricati di energie e di entusiasmo. Vedere persone che all’inizio erano sospettose per i condimenti “originali”, che però dopo 10 minuti te li ritrovavi con un sorriso enorme, a chiedere il bis, il tris, beh… quello si che ti ricarica e ti guarisce da qualsiasi stanchezza.

Qui vedrete qualche immagine delle pizze realizzate ed erano davvero splendide, ma troverete, soprattutto, le facce degli “eroi di Frosinone”, magari un po’ provate e stanche, ma sempre con sorrisi enormi e bellissimi.

Perché quello che ha vinto è stato proprio il gruppo. Per tre giorni abbiamo fatto migliaia di pizze sotto la forte pressione del pubblico e abbiamo lavorato gomito e gomito, senza mai perdere la gioia e il sorriso.

DSC8623

I dubbi erano tanti, forse anche dall’organizzazione (che mai poteva immaginare questo risultato), ma alla fine è stato un immenso successo per tutti noi, coronato da un secondo posto nelle vendite e da sinceri complimenti che tutti i concorrenti sono venuti a farci nel nostro stand.

 _DSC8012

E alla fine il gruppo si è stretto, compattato e fuso in un unico fortissimo elemento, tutti uniti come mai prima. Una cosa bellissima.

_DSC8585

Non credo che dimenticheremo mai questa grandissima esperienza.

Ma passiamo alle pizze! Non vi fanno venire l’acquolina?

More from Confraternita

Un focus su: Il pane di Monte Sant’Angelo

Caratterizzazione del pane di Monte Sant’Angelo per l’ottenimento della Denominazione IGP Prof.ssa...
Vai all'Articolo